OBIETTIVI E VALORI: COSA SCEGLIERE?

(tempo di lettura 5 min)

Se hai un’attività, se sei uno sportivo o se vuoi apportare dei cambiamenti alla tua vita, sicuramente ti sarai trovato nella condizione di stabilire degli obiettivi. Cosa sono gli obiettivi? Sono quei traguardi che una volta realizzati ti permettono di affermare che hai raggiunto uno scopo. Una volta raggiunto lo scopo prefissato, stabilirai altri obiettivi che ti permetteranno di raggiungere altri scopi. Quindi possiamo dire che sono degli step che ti permettono di ottenere dei risultati. Ora, sembra che al giorno d’oggi gli obiettivi siano una cosa di fondamentale importanza per raggiungere un qualche tipo di soddisfazione, può essere una realizzazione economica, una crescita personale o altro. Diciamola in modo semplice: stabilisco dei traguardi e faccio in modo di raggiungerli. E questo è corretto, ma fino ad un certo punto.

Facciamoci una domanda. Come faccio a stabilire un obiettivo? Ok. Per semplicità di esposizione decidiamo di raggiungere un obiettivo finanziario, ad esempio guadagnare 120.000 euro nell’arco di un anno, come dovrei comportarmi? Valuto la mia attività, suddivido il mio obiettivo in obiettivi più piccoli, ad esempio mensili, e stabilisco che devo produrre col mio impegno diecimila euro al mese, oppure posso stabilire step ancora più piccoli, ad esempio circa 2.300 euro a settimana. Stabilito questo butto giù un programma (incremento delle ore lavorative giornaliere, collaborazione con altre persone,

modalità di approccio al lavoro ecc.) che mi permetta di arrivare alla fine dell’anno a raccogliere più o meno i risultati previsti. Questo è un obiettivo. Siamo d’accordo? Sì, penso che sia corretto e penso che possiamo anche essere d’accordo sul fatto che, raggiunto un obiettivo abbiamo finito. Ma gli obiettivi hanno uno scopo più ampio nel corso della nostra vita? Quali sono le vere motivazioni che abbiamo, o che dovremmo avere, per porci degli obiettivi validi? Può un obiettivo raggiunto farci ritenere la nostra vita completa e soddisfacente? Penso che il punto sia un altro. Credo, anzi ne sono certo, che gli obiettivi possano essere un mezzo per raggiungere qualcosa di più importante e che quindi debbano essere stabiliti da quelli che decidiamo essere i nostri valori.

A questo punto la vera domanda non è come raggiungere un obiettivo ma perché raggiungerlo! Parte tutto da qui. Guadagnare 100.000 euro in un anno, oppure fare un viaggio, non sono valori, queste sono le azioni che ci permetteranno di raggiungere scopi più grandi che non hanno una scadenza temporale. Cerchiamo di capire cosa sono i valori. I valori non ci fanno capire perché esiste la vita, in fondo potrebbe non esserci qualcuno che ha deciso il perché della nostra presenza in questo mondo. Non c’è un senso della vita assoluto, il senso della vita è individuale, ognuno decide per sé, quindi è come scegliamo di vivere! Fatta questa premessa, potrei decidere che uno dei miei valori potrebbe essere, ad esempio, aiutare il prossimo. Quindi, per fare questo, mi pongo degli obiettivi che possono essere, tornando all’esempio precedente, riuscire a guadagnare 100.000 euro in un anno per fare una donazione importante ad un ente benefico, programmare un giorno alla settimana per fare volontariato e così via. Oppure sostenere i giovani imprenditori supportandoli nelle loro attività. Ci possono essere migliaia di valori (essere più presente in famiglia, essere un padre migliore, coltivare amicizie, essere più gentile, aiutare le persone più deboli, ecc.) e ognuno di noi stabilisce quale portate avanti.

Ma la cosa veramente importante è la differenza che c’è tra obiettivi e valori. L’obbiettivo è una meta e una volta raggiunta si esaurisce o viene sostituito da un obiettivo successivo. Il valore, invece, è il senso che vogliamo dare alla nostra vita che non si raggiunge mai al 100%. È quello che ci dice come vogliamo comportarci ogni giorno. Se il valore che voglio portare avanti è essere gentile, non sarò gentile quando avrò raggiunto un obiettivo o un traguardo ma lo sarò ogni giorno e ogni momento, per sempre; è come voglio vivere la mia vita.

Tra l’altro i valori non sono una cosa semplice e non sono sempre gli stessi. Possono cambiare nel corso della nostra vita come noi stessi cambiamo. Ecco perché per alcuni è difficile stabilire quali sono i propri. Bisogna indagare a fondo nel proprio animo e non è sempre facile. Ci sono anche dei metodi e delle discipline che aiutano in questo. Ad esempio c’è la ACT (Terapia dell’accettazione e dell’impegno) che permette di acquisire una flessibilità psicologica ed emotiva che dà la possibilità di fare chiarezza nei nostri pensieri, l’ideatore di questa metodica è Steven C. Hayes (in un articolo successivo parlerò di un suo libro). La ricerca dei valori riguarda tutti i settori, quello affettivo, economico, sportivo, sociale ecc. e non è il modo di dare un senso assoluto alla vita ma di dare senso alla propria vita. Quindi porsi degli obiettivi che non scaturiscono dai propri valori farà sì, che una volta raggiunti lasceranno un vuoto e una domanda: perché l’ho fatto? Invece, quando avremo capito su quali valori orientarci, un obiettivo raggiunto sarà più gratificante. Concludo con una citazione di Seneca:

“NESSUN VENTO È PROPIZIO AL MARINAIO CHE NON SA A QUALE PORTO APPRODARE”.

C.D.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *