PSICOECONOMIA – gestire fallimenti – realizzare successi (Giorgio Nardone – Simone Tani)

(Libri)

Normalmente si pensa che qualsiasi decisione che prendiamo in settori come l’economia derivi da una scelta che si basa su azioni ragionate in cui i numeri e la razionalità hanno un valore determinante e predominante.

Ma in realtà, la maggior parte delle decisioni che si prendono in ambito economico e finanziario sono di origine emotiva. In pratica decidiamo con la “pancia” e questo riguarda qualsiasi livello di decisione sia che si parli di economia familiare sia che si parli di economia degli stati.

Ce lo spiegano, in questo piccolo ma prezioso libro, Giorgio Nardone (psicoterapeuta fondatore del centro di terapia breve strategica) e Simone Tani (economista del cambiamento). Il libro non è solo la spiegazione dei meccanismi psicologici che sono alla base delle scelte, ma è anche una pratica guida al problem solving in ambito aziendale, economico e finanziario che ci indica come utilizzare questi meccanismi a nostro vantaggio. Quando fu pubblicato il libro lo comprai subito, conoscendo l’autorevolezza degli autori.

Cosa mi è rimasto di questa lettura? Prima di tutto mi ha aperto orizzonti che non conoscevo e poi mi ha lasciato una convinzione: che nella maggior parte dei casi, quando pensiamo di aver preso una decisione razionale, in verità l’abbiamo presa prima di razionalizzarla, l’abbiamo presa di istinto, l’abbiamo presa sull’onda dell’emozione. E allora perché facciamo ragionamenti e calcoli? Beh, questa fase, a mio parere, serve solo per avvallare una decisione già presa, quasi a darci conferma della giustezza della nostra scelta emotiva.

Lettura sicuramente consigliata.

C.D.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.